Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
biancostato-di-manzo-speziato-forno_locanda_vegnot-padernello.jpg

Al Vegnot il menù ha il gusto della primavera

Puntuale con il cambio di stagione e l'alzarsi delle temperature, il menu del Vegnot si rinnova e propone piatti più leggeri e in linea con ciò che offre il territorio.

Il menu Primavera propone infatti come antipasto un tortino di patate, verdure e fatulì. Il tortino di patate prende ispirazione dal gateau, la cui origine è contesa dai francesi e dai napoletani. Il Vegnot ne propone una versione originale e “territoriale”: la farcia è a base di una dadolata di verdure e di un formaggio caprino della Val Saviore con presidio slow food: il fatulì, caratterizzato da un sapore affumicato e aromatizzato al ginepro. Il tortinoviene servito su una fonduta di formaggio grana: alla bocca risulta perciò sapido, ma delicato e sprigiona sensazioni avvolgenti.

Visto il successo della pasta a base di farina di farro, gli chef propongono come primo piatto i Tagliatelle di farro di San Paolo con ragù di quaglie, un sugo che rispecchia l’origine venatoria di molti piatti lombardi ed i Fusilloni di grano duro con melanzane, pomodori, mentuccia e ricotta salata: un primo ricco dal gusto casereccio, con una nota di freschezza data dalla menta.

Tornano poi i Casoncelli di San Giacomo, un cavallo di battaglia di questa trattoria.

Come secondo troviamo un piatto a base di carne, cucinato con un procedimento molto particolare e già testato sul filetto di maialino rosa ai funghi.

Il Biancostato di manzo leggermente speziato al forno è caratterizzato da una cottura termostatata a bassa temperatura, più precisamente a 70°C, che dura circa 24 ore. Inoltre viene inumidito e insaporito con un mix di verdure e succhi sprigionati dalla carne, quindi senza l’ utilizzo di alcun insaporitore o sale aggiunto.

Una volta che la cottura interna è ultimata viene passato in forno, dopo essere stato rivestito con zucchero di canna e pepe, che ne creeranno una crosta croccante, che ben si abbina al contorno di verdure saltate in padella.

Viene inoltre proposto come piatto spot e fuori carta, l'Insalata di cappone con verdure condite con olio extravergine, succo di arancia e paprika dolce, servite su un crostone di pane. Il cappone, carne più legata al periodo invernale, viene così reso amabile anche per la stagione primaverile. Dopo essere stato lessato, esso viene sfilacciato e mischiato con peperoni, finocchi, carote e zucchine. Col brodo ottenuto dal cappone si possono poi preparare ottimi risotti.

Non si può concludere un pasto così senza un buon dolce: la pasticceria sforna la Crostatina con crema pasticcera e fragole fresche: una vera delizia per il palato e per gli occhi.

E con l’avvento di un clima più mite anche la cantina del Vegnot si arricchisce, con l’inserimento di due vini dell’Azienda Agricola Collina della Stella di Andrea Arici, sita a Gussago, che produce solamente spumanti metodo classico a “dosaggio zero”, che sfruttano la salinità del terreno tipica della Franciacorta, che può donare ai vini un’ottima mineralità naturale. Una scelta coraggiosa, ma ricca di passione e sapienza, che consente di dare vita a vini puri e verticali. I vini scelti sono un Franciacorta DOCG Rosé prodotto solo con uve di pinot nero e con una gradazione alcolica di 12,5 % vol. ed un Franciacorta DOCG Riserva Francesco Arici, frutto di uve chardonnay, sempre con una gradazione di 12,5% vol.

Buon appetito e buona primavera a tutti!

  • Visite: 388

LOCANDA DEL VEGOT

via Fornello, 10 PADERNELLO
25022 - Borgo San Giacomo (Brescia)
Tel 030 940 8045 - Cell 329 7830033
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI

  • Lunedì - Martedì
    cena 19:30 - 22:30
  • Venerdì
    cena 19:45 - 23:00
  • Sabato
    pranzo 12:00 - 15:00 | cena 19:30 - 23:00
  • Domenica
    pranzo 12:00 - 15:00 | cena 19:15 - 22:30

Lista Vegnot