Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
novita-estate_2017_costine-di-maiale_mangiare-padernello.jpg

Le novità estive della Locanda del Vegnot

Con l’arrivo della calda stagione cambiano i gusti e le necessità alimentari. Il palato richiede cibi dal sapore fresco, leggeri e che delizino la vista con colori accesi e invitanti. Omar Pansera, in linea con la filosofia alla base del suo concetto di ristorazione, ossia esaltare e valorizzare i sapori della cucina tipica bresciana, favorendo il consumo di prodotti a chilometro zero e forniti dal nostro territorio, propone per l’estate alla Locanda del Vegnot un nuovo menu, estremamente invitante.

Per iniziare un tagliere di salame nostrano di Padernello, prodotto dalla Norcineria del borgo. A seguire un bis di primi: Casoncelli di spinaci e ricotta al burro versato e Millerighi di grano duro con caponata di verdure e mandorle, un piatto che ben si coniuga con le esigenze dei vegetariani e degli intolleranti al lattosio.

Si riconfermano come secondo le Costine di maiale marinate e leggermente affumicate alla griglia, che hanno riscosso grande successo la scorsa estate e che vengono quindi riproposte. La loro preparazione prevede una marinatura in sottovuoto con spezie e salsa barbecue e una cottura prima sottovuoto e poi alla griglia in modo da esaltare una consistenza croccante all’esterno, ma estremamente tenera all’interno e preservarne tutto il sapore.

Tra i dessert a scelta vi saranno tre novità: per i celiaci la pasticceria del Vegnot ha pensato ad un Tortino ai mirtilli a base di farina di patate e riso e ricotta: un dolce semplice e avvolgente, che sprigiona la sensazione di un dessert fatto in casa da mani esperte. Gli amanti dei dolci leggeri e della frutta potranno invece gustare l’Aspic di albicocche, timo e scorze di limone, molto fresco ed in linea con la stagione. Tra le novità anche un buonissimo e delicatissimo Dolce della tradizione francese con pesche caramellate, zenzero e mandorle, un dolce al cucchiaio, morbido e speziato e contrastato dalle note croccanti delle mandorle che lo guarniscono.

Rimane invariato il Menu Fassona Piemontese, anche se chi lo sceglie potrà, con l’aggiunta di € 10,00, gustare insieme all’ottima costata di bovino, una bottiglia di Capriano del colle rosso Tenuta La Vigna.

Il Menu Classico vede la sostituzione dell’apprezzato Manzo all’olio più in linea con la primavera, con il Cappello del Prete al Lugana.

Il menu alla carta si arricchisce di alcune novità. Tra gli antipasti verrà inserito il Tomino con verdure alla griglia. Ai primi si aggiunge un piatto freddo: l’ Insalata di Farro di S.Paolo con verdure e basilico,ideale per chi ama i cibi freschi e leggeri ed indicatissima per vegetariani e intolleranti al lattosio. Il farro è rigorosamente acquistato presso il Mercato della terra Slow food del Castello di Padernello. Oltre ad esso il menu si amplia con i Millerighi di grano duro con caponata di verdure e mandorle, inseriti anche nel Menu Estate e con gli Gnocchetti di patate e ortiche all’olio extravergine d’oliva Bio e timo.

Tra i secondi due piatti della cucina tipica bresciana, sono rivisitati in maniera personale e ricercata: l’ Arrosto di manzo al pepe nero, vino rosso e cipolle, servito a temperatura ambiente, e il Cappello del prete di manzo al Lugana con polenta di Storo. Il primo è un ottimo e gustoso sostituto del roast beef, dato che la carne rimane rosata, anche se con un grado di cottura leggermente più alto e tagliato a fette più spesse: un secondo che coniuga la leggerezza di una carne non eccessivamente cucinata, con il sapore deciso, ma anche delicato di un arrosto. Il secondo è tecnicamente ancora un brasato, ma ottenuto con verdure bianche, cipolla caramellata e senape.

Come fuori menu inoltre si potrà gustare, solo in alcune serate, lo Spinacino di fassona piemontese con salsa verde.

A breve la Locanda del Vegnot introdurrà nella sua carta vini una selezione di bottiglie dall’azienda vinicola Casa Caterina fondata a Monticelli Brusati dai Fratelli Del Bono, che hanno deciso di produrre dei Franciacorta tramite metodi non convenzionali, tant’è che non aderiscono, per scelta al Consorzio, che secondo loro impone metodi estremamente restrittivi per la vinificazione. La loro filosofia di produzione si avvicina di più a quella dei piccoli récoltant-manipulant della regione di Champagne, in Francia. Si tratta di vini molto strutturati e complessi, che vale la pena provare. L’emblema dell’azienda è la cuvée 60. Per avvicinare anche una clientela meno esperta è stata creata anche una cuvée 36, ossia con 36 mesi di affinamento sui lieviti.


Arrosto Di Manzo Pepe Nero Vino Rosso Cipolle

Arrosto Di Manzo Pepe Nero Vino Rosso Cipolle

Cappello Del Prete Di Manzo Al Lugana Con Polenta Di Storo

Cappello Del Prete Di Manzo Al Lugana Con Polenta Di Storo

Costine Di Maiale Marinate E Leggermente Affumicate

Costine Di Maiale Marinate E Leggermente Affumicate

Fuori Menu

Fuori Menu

Gnocchetti Di Patate E Ortiche E Olio Evo Bio E Timo

Gnocchetti Di Patate E Ortiche E Olio Evo Bio E Timo

Insalata Di Farro San Paolo

Insalata Di Farro San Paolo

Millerighi Grano Duro Con Caponata Di Verdure E Mandorle

Millerighi Grano Duro Con Caponata Di Verdure E Mandorle

Tomino E Verdure Alla Griglia

Tomino E Verdure Alla Griglia

Aspic Di Albicocche

Aspic Di Albicocche

Tortino Mirtilli

Tortino Mirtilli

Tortino Pesche

Tortino Pesche

  • Visite: 697

LOCANDA DEL VEGOT

via Fornello, 10 PADERNELLO
25022 - Borgo San Giacomo (Brescia)
Tel 030 940 8045 - Cell 329 7830033
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI

  • Lunedì - Martedì
    cena 19:30 - 22:30
  • Venerdì
    cena 19:45 - 23:00
  • Sabato
    pranzo 12:00 - 15:00 | cena 19:30 - 23:00
  • Domenica
    pranzo 12:00 - 15:00 | cena 19:15 - 22:30

Lista Vegnot